Salta al contenuto principale
loading

Cestini di pasta fillo, con cime di rapa e ovetti di quaglia

 

Ho scoperto che l'interno delle uova di quaglia è del mio colore preferito e me ne sono portata a casa quantità sovraumane. La faccenda mi ha portato, volente o nolente, a trovare qualche nuovo modo per utilizzarle, e per una delle mie ultime cene al femminile è saltata fuori questa.
Farla non richiede nessuna abilità speciale o superpotere.

Cime di rapa, ricotta di capra, e ovetti di quaglia, sapori semplici che vanno d'accordo tra loro. E la pasta fillo, dal canto suo, ci mette la croccantezza leggera che la caratterizza.


Ingredienti

Per 4 cestini:
  • 4 fogli di pasta Fillo ( la trovate nei supermercati più forniti)
  • 200 gr di ricotta di capra
  • cime di rapa
  • 4 ovetti di quaglia freschi
  • olio evo
  • pepe
  • sale
  • zucchero

Tagliate il primo foglio di pasta fillo in quattro porzioni quadrate più piccole. Fate attenzione a come la maneggiate perché è molto delicata e si rompe facilmente. Prendete la prima porzione quadrata e spennellateci un goccio d'olio evo, sovrapponete il secondo e spennellate anch'esso con l'olio. Continuate così fino al quarto strato, salatelo leggermente e ponetelo su un pirottino di alluminio ( io uso quelli usa e getta) in modo da formare un cestino. Procedete in questo modo anche per gli altri tre cestini.

Mondate le cime di rapa. A parte, in una padella scaldate un filo d'olio con uno spicchio d'aglio. Fate insaporire l'olio e unitevi le cime di rapa. Saltate in padella per qualche minuto, aggiungete un pizzico di sale, del pepe e una puntina di zucchero ( trucco di mia suocera pugliese DOC ). Mettete il coperchio e fate cuocere le cime per una decina di minuti, controllatele spesso: le cime di rapa con il coperchio rilasciano la loro acqua, ma fate attenzione che non si consumi troppo velocemente, in quel caso regolate la fiamma e, se necessario aggiungete qualche cucchiaio d'acqua.

Una volta pronte spegnete il fuoco e lasciatele intiepidire perché, se troppo calde, a contatto con la pasta fillo potrebbero romperla.

Una volta raffreddate, ponetele in una ciotola e mescolatele alla ricotta di capra, aggiungendo, se il composto dovesse risultare troppo solido, un cucchiaio d'acqua o di latte. Preriscaldate il forno statico a 190°.

Riempite i cestini con due cucchiai abbondanti di composto di cime e ricotta.

Su una tazzina o una piccola ciotola, rompete le uova di quaglia: il guscio non risulta solido come quello delle uova di gallina, dovete fare attenzione a non lasciarvi scappare qualche piccolo frammento ( io mi aiuto con un colpo secco di coltello facendo sì da rompere il piccolo uovo in modo più netto). Fatelo cadere sulla ciotola in modo da controllare che non ci siano residui di guscio e adagiatelo all'interno del cestino.

Spennellate la pasta fillo dei cestini con dell'olio e infornateli per 20-25 minuti sul livello più basso del forno.  

P