Salta al contenuto principale
loading

Sablè al farro, cacao e nocciole

ovvero, fettine Langarole di Luca Montersino

Lo spirito di competizione non mi appartiene assolutamente. Ho sempre evitato le sfide, soprattutto quelle sportive. Ero campionessa nel trovare scuse per non giocare a beach volley in spiaggia. Se c’era un’attività sportiva che mi riusciva più delle altre, quella era il nuoto, ma ogni anno, raggiungevo i livelli agonistici e mollavo prima di qualsiasi gara mi venisse proposta. E l’anno dopo ricominciavo dalla prima corsia. Una schiappa insomma. 

In cucina la faccenda è diversa. Sento di avere le risorse per mettermi in gioco forse… quindi se mi giunge all’orecchio una ricetta impossibile, il giorno dopo mi ci cimento. Se sento qualcuno che accenna alla voglia di qualcosa di particolare,  io, fiera,  gli  presento la mia creazione.
Ecco che, di fronte al grande successo tra i miei colleghi  di un negozio di biscottini spacciati per “fatti in casa” e venduti al prezzo dell’oro, io ho prontamente risposto con i miei, di biscotti. 

Che poi a dire il vero non sono propriamente miei, mi sono affidata a Montersino ( giusto perché perdere non mi piace affatto)…  e ne sono uscita vincitrice.Questi biscotti, in versione mini,  con farina di farro, cacao e nocciole hanno una consistenza particolare, croccante al morso finiscono poi per sciogliersi in bocca senza bisogno di intingerli nel latte. Grande scoperta.

Ingredienti

  • 245 gr di farina di farro
  • 188 gr di burro a temperatura ambiente
  • 83 gr di zucchero a velo
  • 33 gr di panna liquida
  • 100 gr di nocciole tostate
  • 20 gr di cacao amaro in polvere
  • mezza stecca di vaniglia (o un pizzico di vaniglia in polvere)
  • un pizzico di sale

Preparazione

Con un'impastatrice o uno sbattitore adatto a impasti duri, lavorate assieme il burro, lo zucchero e la vaniglia, ottenendo una crema omogenea e liscia. Aggiungete a filo la panna, unite il pizzico di sale e mescolate bene.
A parte, setacciate la farina assieme al cacao e uniteli alla crema di burro e zucchero. Tritate grossolanamente le nocciole tostate e unitele all'impasto. Rovesciate il composto su della carta da forno e lavoratelo velocemente aiutandovi a compattarlo con il foglio di carta da forno. Formate dei filoncini ( eventualmente sporcandosi le mani con un po' di farina la faccenda diventa più agevole), e arrotolateli nella carta da forno, chiudetela alle estremità come a formare delle caramelle. Io li ho fatti piccolini, di  3 cm di diametro.: a voi la scelta. Ponete le caramelle in congelatore, 20/30 minuti dovrebbero essere sufficienti. Una volta fuori dal freezer, eliminate la carta da forno e con un coltello affilato tagliate i filoncini in tante fettine di circa 1/2 cm di spessore: disponeteli a poca distanza l'uno dall'altro su una teglia coperta da un foglio di carta da forno ( magari quello utilizzato precedentemente per congelare il composto) e fate cuocere in forno preriscaldato per 12 minuti ( considerate che i miei erano piccini, potrebbero volercene anche 4/5 in più per fettine un po' più spesse o più grandi). 

Lasciate raffreddare: si conservano bene in una scatola di latta o in un contenitore di vetro ermetico anche per una settimana. 

P