Salta al contenuto principale
loading

Pesto di zucchine

come sfruttare l'orto di mamma


I vantaggi di avere una madre che si occupa con tanta cura del suo orticello è che ogni giorno, o quasi, arriva con la sua borsetta di cartone carica di zucchine freschissime. Lo svantaggio è che ogni sera mi ci ritrovo davanti e devo inventare il modo di farle rientrare, volente o nolente, nel menù in programma per la cena. Il rischio è che a fine estate madama zucchina ci uscirà dalle orbite.

Capita di dimenticarle una notte di troppo attaccate alla pianta ed ecco che, la mattina successiva,  ci ritroviamo con delle zucchine di dimensioni spropositate che faticano ad entrare in frigorifero. Quelle enormi non sono esattamente le più indicate per il pesto fresco di zucchine, sarebbe preferibile utilizzare quelle più piccoline, ma volendo quelle grandi possono essere sfruttate eliminando parte dell'interno e dei loro semi.

Preparazione

Lavate per bene due zucchine di media misura. Tagliatele a pezzetti e mettetele nel bicchiere del frullatore ad immersione ( se non lo avete potete eventualmente utilizzare il frullatore). Aggiungete una manciata di mandorle pelate, mezza manciata di pinoli tostati, una decina di foglie di basilico ben lavate. Salate, pepate e unite due cucchiai di acqua ben fredda.  Iniziate a frullare con il mini pimmer aggiungendo nel frattempo l'olio extra vergine a filo. Deve crearsi una crema chiara e spumosa, non completamente liscia per il trito di frutta secca.

 

Usatelo per condire della pasta fredda o degli spaghetti al dente insaporiti con della feta sbriciolata.

P