Salta al contenuto principale
loading

Cheese Cake al cioccolato e caffè

Confini certi

Quando decido che non voglio pensare più. O meglio, quando decido che ne ho abbastanza dei pensieri che si incrociano nella mia testa e rischiano costantemente rovinosi incidenti, cucino. 

Sembra una faccenda banale, una cosa che in tanti dicono e in pochi spiegano. 
Per quanto mi riguarda, sull'orlo di una crisi di nervi devo cimentarmi nella preparazione di un dolce. 

Un dolce, una torta, richiedono una certa precisione e un'attenzione particolare nel seguire il procedimento. Non lasciando molto spazio al resto.

Se in generale in cucina lascio che le idee prendano il sopravvento e la creatività sorprenda me stessa, nei giorni di squilibrio preferisco evitarlo. Il risultato potrebbe  essere letale per l'assaggiatore designato. 

Quindi scelgo una ricetta gestibile dal mio stato d'animo e seguo quello che mi dice. Ho bisogno di confini certi, come i bambini. 
Quando il risultato mi soddisfa, innanzi tutto già l'umore è un po' cambiato e in secondo luogo ho conquistato una nuova base sicura da cui partire per apportare modifiche creative. 


Così a vederla sembra complessa. Tutta apparenza. 
Con qualche piccolo accorgimento questa torta una volta provata,  potrebbe diventare un cavallo di battaglia per i vostri inviti a cena. 
Per me lo è diventata appena ho iniziato a tagliare la prima fetta, poi sbirciando le espressioni dei miei commensali mentre la assaggiavano, mi ha definitivamente convinta. 

E' una cheese cake che finisce a cuocere in forno, quindi ideale anche per l'inverno. Nonostante possa sembrarlo, non risulta affatto pesante o stucchevole, anche grazie a quel po' di panna acida che tanto mi rendeva perplessa mentre la preparavo. E invece. 

Ingredienti

  • 180 gr di biscotti digestive
  • 50 gr di biscotti ( frollini )
  • 75 gr di burro
  • 1 cucchiaio da cucina di cacao amaro
  • 50 gr di granella di nocciole tostate
  • 200 gr di ricotta fresca ( meglio se confezionata)
  • 650 gr di formaggio spalmabile ( tipo philadelphia)
  • 120 gr di panna acida
  • 2 uova
  • 160 gr di zucchero semolato
  • 1/2 bacello di vaniglia
  • 2 tazzine di caffè ristretto
  • 150 gr di cioccolato fondente
  • 1 pizzico di sale

Preparazione

Fate fondere il burro a bassa temperatura. Tritate nel robot da cucina i due tipi di biscotti. Incorporatevi la granella di nocciole, il cacao e il pizzico di sale. Amalgamate bene. Foderate con un foglio di carta da forno il fondo di uno stampo a cerniera e imburrate le pareti. 
Ricoprite il forno dello stampo con il composto compattandolo e livellandolo bene con un cucchiaio. Riponete in frigorifero. 
Nel frattempo preriscaldate il forno a 170 °
Nella ciotola della planetaria, o in una terrina servendovi delle fruste elettriche, lavorate le uova con lo zucchero e i semi del baccello di vaniglia a lungo. Incorporatevi la ricotta e il formaggio spalmabile, la panna acida e il caffè amalgamando lentamente ( se usate la planetaria abbassate la velocità).

Recuperate la base di biscotti e versateci il composto ottenuto. Infornate in forno statico per 50 minuti circa. 

Una volta sfornato lasciatelo raffreddare. 
Prima di servire sciogliete il cioccolato fondente su 200 ml di panna fresca da cucina. Servite con la crema al cioccolato. 

 

P