Salta al contenuto principale
loading

Crostatine con confettura di lamponi

incontriamoci in cucina


Mamma dice sempre che da piccola ero una brava bambina.
Dice anche che la chiamavo in continuazione, in qualunque punto della casa mi trovassi:  "mamma?!", "MAMMAAA", "mami guarda che brava", "mamma guarda che bello". Pretendevo che il suo sguardo fosse rivolto a me, che le sue energie convogliassero tutte su di me. Inventavo coreografie in salotto che comprendevano l'uso di cuscini e divani e volevo fosse la mia spettatrice, perfezionavo un esercizio di ginnastica artistica aggrappata al tavolo della cucina e volevo fosse il mio giudice, fingevo di vendere i vestiti e le scarpe del mio armadio e volevo fosse la mia più fidata cliente. Per non tutti è cosa semplice,  compresa per l'adulta che sono io oggi, ritrovare il bambino che siamo stati un tempo. 
Allora ci incontravamo a metà strada. In cucina. Con le mani e i vestiti sporchi di farina. Ad inventare nuove decorazioni per i biscotti che una volta pronti volevo sempre portare al cane della vicina, mi sembrava fosse il primo ad avere il diritto di assaggiarli. A disquisire sulla quantità di frolla cruda che potevo mangiare. Ad aspettare assieme di scoprire se il dolce era riuscito. Ad assaggiare la prima fetta che entrambe abbiamo sempre trovato più buona bollente. 
Sarà per questo che ora in cucina trovo la pace. Perché è dove ho sempre incontrato mia madre. 


Ingredienti

  • 250 gr farina 00
  • 125 gr di zucchero a velo
  • 125 gr di burro freddo
  • mezzo cucchiaino di lievito per dolci
  • un pizzico di sale
  • 2 tuorli
  • scorza grattiggiata di un limone ( non trattato)
  • marmellata di lamponi

Preparazione

In una ciotola ampia mettete la farina, lo zucchero, il lievito. Miscelate bene i tre ingredienti. Aggiungete un pizzico di sale e il burro a pezzetti. Lavorate la farina con il burro fino a formare la consistenza di una granella. Disponete poi il composto a fontana e aggiungete i due tuorli e la scorza del limone grattuggiata. Cercate dapprima con una forchetta di amalgamare tra loro gli ingredienti. Successivamente lavorateli con le mani fino a formare un panetto. Cercate di lavorare l'impasto il meno possibile con le mani che tendono a scaldare la frolla ( è possibile velocizzare la procedura utilizzando un robot da cucina, lavorando dapprima gli ingredienti secchi e successivamente inglobando quelli liquidi).
Appiattite il panetto, avvolgetelo nella pellicola e fatelo riposare in frigo per 30 min.

Una volta passato il tempo di risposo necessario, accendete il forno a 180° ed estraete la frolla dal frigo. Su della carta da forno cosparsa di farina stendete con il mattarello la frolla per uno spessore di circa mezzo cm. Imburrate e infarinate sei stampini da crostatina e ponetevi i ritagli di frolla facendoli aderire alle pareti e ritagliando la frolla in eccesso. Riempite con un cucchiaio abbondante di marmellata.
Stendete di nuovo l'impasto rimanente e con un coltello create delle strisce di frolla sottili da adagiare sulle crostatine. 

Infornate per 20 minuti. Controllate spesso la doratura dei bordi perchè i tempi di cottura variano molto da forno a forno.

La pasta frolla con lo zucchero a velo al posto di quello semolato mantiene maggiormente la forma in cottura, cosa importante per crostatine così piccole che necessitano di dettagli più definiti.

P