Salta al contenuto principale
loading

Fregolotta alle nocciole

noi... cercatori di tesori


Le nocciole: per me una passione.

Anzi non solo per me, penso sia una questione di famiglia.
La mia, è una famiglia di appassionati cercatori di tesori. Credo ci stupisca la quantità di cose buone che la natura ci regala di stagione in stagione. Osserviamo un fungo porcino come un piccolo miracolo. Una mela rossa che a fatica si regge sul rametto di un albero smilzo, come un eroico gesto di madre natura.
Da piccola assieme ai miei cugini frugavamo tra le foglie delle piantine coltivate da mia nonna e ad ogni fragolina di bosco scovata ci si emozionava un pochino. Probabilmente i miei cugini, che sarebbero poi diventati i futuri ingegneri che sono ora, si emozionavano molto meno di me, ma era pur sempre una tradizione. 

Poi puntualmente le fragoline finivano nella famosa macedonia del nonno, la sua creatura, probabilmente più calorica della nutella ma infinitamente buona. 
I migliori funghi mai mangiati? i piopparelli scovati nei campi dietro casa, sempre da quel falco di mio nonno. 
Non capitava di rado che se ne tornasse a casa con casse di frutta matura con cui fare marmellata, o di pomodori con cui fare la passata. A detta sua erano i migliori regali che potesse fare a mia nonna. A sentir lei ogni volta era una maledizione viste le ore di lavoro che certi regalini sottendevano. 
Una volta se ne è pure venuto a casa tutto soddisfatto con un enorme sacchetto di letame: " per concimare le piante" diceva serio. Non sto a raccontarvi le reazioni a quel romantico pensiero.

Tornando alle nocciole. Ci trovavamo a doverne rompere interi cesti, e questo era un compito da uomini. Poi si infornavano. E i bambini e le zie le sfregavano tra le mani per togliere la pellicina attorno. E via, vasetti su vasetti di noccioline tostate.
Uno degli ultimi è finito in questo dolce. Una fregolotta alle nocciole. 


Ingredienti

150 gr di farina 00
120 gr di nocciole ridotte in polvere
30 gr di nocciole tritate grossolanamente
50 gr di farina di riso
150 gr di zucchero semolato
120 gr di burro freddo
3 cucchiai abbondanti di crema di nocciole o Nutella
1 uovo grande
1/2 bustina di lievito per dolci
1 bustina di vanillina o 1/2 bacca di vaniglia

Potete decidere se preparare l’impasto a mano o nel mixer.

Unite le farine di riso e 00 con il lievito ( setacciandolo), aggiungete le nocciole tritate finemente, la farina e lo zucchero, un pizzico di sale, il burro freddo tagliato a pezzetti e iniziate ad impastare con le mani ( o azionate il robot da cucina). Cercate di ottenere una consistenza sabbiosa.
Al composto aggiungete l'uovo leggermente sbattuto con una frusta a mano e impastate formando delle briciole.
Imburrate uno stampo di circa 22/24 cm. 
Nel frattempo per facilitarvi, ammorbidite leggermente la crema di nocciole ponendo il vasetto che la contiene direttamente a bagnomaria.
Disponete un primo strato di "briciole" ( circa metà) sul fondo della tortiera e compattatele un po' con le dita. Spalmate la crema di nocciole ammorbidita e sbriciolate sopra il resto del composto senza compattare con le mani ma ricoprendo tutta la superficie.
Mettete in forno preriscaldato a 170° per circa 35/40 minuti. 

P